L’uomo mangia di più per impressionare la donna

Di seguito l’articolo pubblicato in originale su Today.it:

L’uomo agli appuntamenti mangia di più. Il motivo non sarebbe la semplice costituizione o una maggiore fame, bensì la possibilità di conquistare la donna.

Secondo uno studio pubblicato da un team di ricercatori della Cornell University, infatti, l’uomo è capace di mangiare anche il doppio della donna, non per fame ma per impressione la donna.

Come descritto su OggiScienza.it, un team di ricercatori ha studiato 105 adulti per un paio di settimane a un buffet “All you can eat”, prendendo nota di ogni cibo assunto dai volontari. Al termine dell’esperimento è stato poi chiesto loro di indicare il livello di sazietà.

I risultati sono stati confrontati con quelli ottenuti con un esperimento simile, dove però i volontari erano a cena con persone dello stesso sesso. I ricercatori hanno così scoperto che solo gli uomini modificano le loro abitudini, mangiando molto di più se erano con delle donne: in particolare mangiavano il 92% di pizza e l’86% di insalata in più rispetto agli uomini che avevano mangiato con altri uomini.

Come detto, nessuna differenza nelle donne, indipendentemente dal sesso della persone con cui mangiavano.

La motivazione? Secondo gli autori dello studio sarebbe un tentativo di impressionare il sesso opposto: una sorta di esibizionismo, non molto diverso dalle competizioni di cibo, dove si deve mangiare tanto in poco tempo e i cui partecipanti sono quasi solamente maschi.

@FedeBaglioni88

Federico Baglioni

About Federico Baglioni

Biotecnologo curioso, ho frequentato un Master in giornalismo scientifico a Roma. Sono autore di articoli e libri di divulgazione scientifica, organizzo eventi scientifici e sono fondatore di Italia Unita Per La Scienza e 06Scienza. Mi trovate su YouTube, G+, Facebook e @FedeBaglioni88

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>